venerdì 22 aprile 2011

Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore 2011

Il 23 aprile ricorre la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore. Istituita dall'Unesco nel 1995, essa ha l'obiettivo di promuovere la lettura e valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell'umanità.

Ma perché è stato scelto proprio il 23 aprile? Perché in questo giorno sono morti, nel 1616, tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes, l'inglese William Shakespeare e il peruviano inca Garcilaso de la Vega.

La Giornata viene celebrata in tutto il mondo attraverso numerose manifestazioni. In Italia purtroppo passa quasi del tutto inosservata, anche se non mancano le iniziative organizzate su tutto il territorio nazionale.

Ma è in Catalogna (Spagna) il luogo in cui questa ricorrenza è particolarmente sentita. Il 23 aprile, infatti, è anche la festa di San Giorgio (Saint Jordi), patrono della Catalogna. In questo giorno c'è l'usanza che gli uomini regalino una rosa alle donne e da esse, in cambio, ricevano un libro. Questa tradizione catalana di origine medievale nasce dalla leggenda secondo la quale quando San Giorgio uccise il drago per salvare la principessa Silene, raccolse una rosa nata dal sangue del drago e la regalò alla principessa, quest'ultima ricambiò il dono con un libro. Ricollegandosi a questa tradizione, i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile. Inoltre, Barcellona, capitale della Catalogna, in questa giornata brulica di eventi: i poeti recitano poesie nei parchi, i bambini sono coinvolti in letture e animazioni nelle piazze, gli scrittori presentano i loro libri e firmano le copie per i loro fan nelle Ramblas. E tutto profuma di rose!

Nessun commento:

Posta un commento