giovedì 28 marzo 2013

Alla vostra attenzione, n.5

Rosanna Paradiso, dell'ufficio stampa Rizzoli, mi ha segnalato il nuovo libro di Irene Vanni: Come se fosse ieri (Fabbri Editori Life), in libreria dal 3 aprile. Siccome so che Irene segue Lo scaffale dei libri, tanto che si è aggiunta ai lettori fissi, ho pensato bene di ricambiare il suo "supporto" dedicando un post alla sua ultima fatica.


Sinossi: nel 1987, dopo intere giornate passate a sognare davanti a Videomusic, quattro ragazzine decidono di scappare di casa per andare al concerto dei Duran Duran. Venticinque anni sono rimaste in tre: Laura, cinica rockettara con la disperata necessità di trovare un lavoro e - se proprio non se ne può fare a meno - un uomo, ma che valga la pena di una storia; Simona, grigia e nevrotica insegnante di latino irrimediabilmente legata a un professore ancora più grigio, che fa l’amore con lei a orari fissi per poi rincasare dalla moglie; Cinzia, ex ragazzina viziata, ex moglie viziata e ora quarantenne rifatta e abbandonata, che si consola fra le braccia di un giovane accompagnatore. Certo, le loro vite non sono come se le erano immaginate, ma un nuovo concerto dei Duran Duran e la promessa fatta a Manuela -scomparsa da poco per una grave malattia - di portarci la figlia adolescente sono l’occasione per trovarsi ancora una volta insieme e scoprire che forse non tutto è perduto. In un pomeriggio d’estate, con le note di "All you need is now" nella testa, basta una corsa in collina a piedi nudi per ritrovare un pizzico della follia dei quindici anni, ribaltare certezze e buttare allegramente all’aria una vita in cui non ci si riconosce più, tanto che il concerto può diventare un semplice pretesto per architettare un nuovo inizio. Perché tutto quello di cui hai bisogno è qui, adesso.

La trama preannuncia un racconto fresco, attuale, divertente. Una storia che parla di amore, amicizia, vita reale. Insomma, una lettura veramente interessante che stuzzica molto la mia curiosità (e, spero, anche la vostra, miei cari lettori). Mi auguro di avere presto l'occasione di leggere e recensire questo libro. Nel frattempo, faccio un grande in bocca al lupo ad Irene per il suo lavoro ;-)

Irene Vanni, giornalista e critica musicale laureata in Lettere con una tesi sul rock progressivo, è curatore di Horror Magazine e ha scritto articoli e racconti per numerose riviste e antologie. Nel 2010 è uscito il suo romanzo breve per ragazzi I musicanti degli elementi per Delos Books. Il suo blog è: irenevanni.blogspot.com 

Irene Vanni

4 commenti:

  1. Grazie! Crepi! Preparerò presto uno spazio sul sito in cui linkerò tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Irene! Un saluto!

      Elimina
    2. Segnalato il link sulla mia pagina di rassegna stampa!

      http://www.irenevanni.blogspot.it/p/rassegna-stampa.html

      Elimina